instagram marketing

Instagram Marketing: progettiamo la tua strategia

Negli ultimi anni Instagram è diventato il social network con il tasso più alto di utenti registrati. Contando il fatto che l’applicazione si basi totalmente su contenuti visivi, esso rende la lettura più accessibile a tutti. Con la sua smisurata espansione, Instagram ha aperto le porte al marketing online, facendo nascere i cosiddetti Influencer moderni. Instagram è riuscito così a connettere i più grandi brand (e non) con il loro target a livello mondiale.

Andiamo dunque ad analizzare la giusta strategia di Social Media Marketing.

1. Creare un profilo Business

Quando si vuole iniziare a vendere su Instagram, dobbiamo assolutamente crearci un profilo business o aziendale. Cosa implica il profilo aziendale? Ci permette di controllare tutta una serie di dati significativi per lo sviluppo del brand, chiamati Insights. Questi si suddividono in:

  • Impression, ovvero le interazioni degli utenti con i vostri post (soprattutto quando i vostri followers sono più attivi e interagiscono con i vostri post);
  • le foto con maggior impressions;
  • interazioni sulle Instagram Stories;
  • dati sui follower;
  • dati relativi alle varie promozioni attive sul profilo.

È molto importante tener conto di questi dati per capire quando pubblicare e capire cosa piace di più al nostro pubblico.

2. Definire il Tone of Voice

Il tono di voce della vostra azienda è una delle prime cose da calibrare e tenere sempre in costante monitoraggio con ciò che si vuole comunicare. Si monitora attraverso le interazioni degli utenti con i vostri post. Ricordate che il tono di voce non è un valore stabile, ma anzi proprio per questo è fondamentale tenerlo sempre aggiornato in base a come si concludono gli Insights.

3. Scrivere la giusta biografia

La biografia è la prima cosa che si vede (e che si legge) quando si apre un profilo Instagram. Ci fa capire subito che cosa abbiamo davanti, il tono di voce dell’azienda e cosa vuole trasmetterci. La biografia di Instagram può contenere al massimo 150 caratteri, quindi è bene usarla nel modo più chiaro ed esplicativo possibile. Cosa possiamo fare nella biografia oltre alla descrizione?

  • inserire hashtag: questo aiuterà il vostro brand ad essere posizionato già senza tag nei post;
  • inserire un link. Ci sono due possibilità per usare questa funzione: inserire un link permanente del vostro sito o utilizzare una strategia più dinamica, cambiando il link e coordinarlo per esempio, ad un post. Ricordiamo che i link si possono aggiungere solo nella bio;
  • inserire un numero di telefono o una mail;

4. Scrivere la giusta descrizione nei post

La descrizione dei post, oltre che alla biografia, è l’altro caposaldo di una buona riuscita di Instagram Marketing. Dopo la biografia, è ciò che viene letto sotto ai post e ciò deve attrarre il vostro target nella maniera più semplice possibile. Anche qua bisogna essere ben chiari, ma possiamo usare varie tools per far si che la didascalia non risulti noiosa e monotona. Un esempio potrebbero essere i testi personalizzati, con scritture e font diversi, in base a ciò che si vuole sottolineare.

Anche l’uso delle emoji è molto utile. Si è pensato spesso che le emoji fossero usate solo dai ragazzi, ma sono un ottimo contenuto per attirare l’attenzione del cliente. Usare le emoji come punti elenco è una strategia utilizzata molto per spezzare i contenuti ed essere più precisi.

 

Vuoi aprire un account Instagram e iniziare la tua attività? Sei a un punto morto e non sai come andare avanti? Noi possiamo aiutarti a far nascere il tuo brand e crescere nel modo migliore.

Visita il nostro sito per maggiori informazioni: WD Web Design